Cucina, musica, viaggi e decoupage...

venerdì 28 settembre 2007

Meme "Il mio cavallo di battaglia"

Qualche settimana fa sono stata gentilmente invitata da Fabietto di "Pasta, amore, fantasia e..." a partecipare al meme da lui indetto "Il mio cavallo di battaglia" e quindi eccomi qui, a partecipare mooolto volentieri.
Non ho avuto il mio dubbio su quale sarebbe stato il piatto con cui avrei partecipato a questo meme: è un primo piatto che riscuote sempre un grandissimo successo, proprio da leccarsi i baffi. Ve lo presento.....

PAPPARDELLE AL RAGU' DI ANATRA


Ingredienti per 4 persone:

300 gr. di pappardelle all'uovo

1 carota

1 gambo di sedano

1 cipolla

1 petto d'anatra (non so esattamente il peso - dovrebbe aggirarsi intorno ai 4 etti)

4/5 cucchiai di concentrato di pomodoro

1 bicchiere di vino rosso corposo

olio evo

sale

pepe

prezzemolo fresco

Fare un trito con carota, cipolla e sedano e mettere a soffriggere con 2 cucchiai d'olio. Nel frattempo togliere la pelle dal petto d'anatra, ridurlo a listarelle e poi a piccoli dadini. Aggiungere quindi al soffritto e far dorare mescolando. Sfumare con il vino rosso (io ho usato il nero d'Avola che vedete in fotografia). Sciogliere il concentrato di pomodoro (il mio era triplo concentrato) in un bicchiere di acqua calda e quando il vino si è completamente assorbito aggiungerlo alla carne. Salare e pepare e lasciare cuocere per 1 ora. Se durante la cottura tende ad asciugare aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda.
Far cuocere le pappardelle in abbondante acqua salata (aggiungete anche un paio di cucchiai di olio nell'acqua così la pasta non si attacca), scolare e versare il tutto nel tegame del sugo aggiungere poco prezzemolo tritato e far saltare in padella per insaporire bene.

Servire bello caldo!

Il ragù sulla mie pappardelle come vedete è abbondante: nella ricetta che vi ho dato la quantità di pasta e raddoppiata ma le quantità per il ragù sono esattamente quelle che ho usato.......quindi vuol dire che io ci ho condito solo due porzioni di pasta. Che ci volete fare, non lo faccio spesso e quindi quando capita facciamo il pieno (con il ragù che avanza nel piatto ci facciamo anche la scarpetta!!!!!!)

Sicuramente non è un piatto originale e tutto sommato anche molto semplice da preparare però vi posso garantire che tutti si leccheranno i baffi (anche chi non ce li ha)....provate e poi fatemi sapere!

10 curiosoni:

Fabietto ha detto...

Ciao Rossella link inserito nel blog del Meme grazie infinite ed in bocca al lupo. Fabietto

Roxy ha detto...

Grazie......baci

Lory ha detto...

E'una settimana che ho voglia di tagliatelle e queste rendono la mia voglia ancora più incontenibile ;-)))

nightfairy ha detto...

Un bel classico! :)

Roxy ha detto...

Grazie Lory....io purtroppo non sono riuscita a preparare le pappardelle in casa come invece faccio di solito.....tutto un'altro sapore! baci

Nightfairy: classico e buonissimo... baci

CoCo ha detto...

Buone queste pappardelle quindi se mi inviti me le prepari?

Roxy ha detto...

Volentieri Coco, quando vuoi! Baci

Dolcetto ha detto...

Un gran bel cavallo di battaglia!!! Complimenti Roxy, davvero un piatto squisito!! Me lo papperei ora per pranzo!!! Altro che peperoni in insalata e formaggio! Che tristezza!

Roxy ha detto...

Dolcetto: pensa che io a pranzo ho mangiato un'insalata mista e una scatoletta di tonno al naturale!!!!! Doppia tristezza! Passata la febbre? Baci

Anonimo ha detto...

Ricetta semplice ma di sicuro risultato. Al posto del solo petto d'anatra userei l'anatra intera disossata e con la carcassa farei un brodo da utilizzare mentre vado a cuocere il ragù. Complimenti comunque si sente passione nella tua cucina e la passione è vincente!!!