Cucina, musica, viaggi e decoupage...

mercoledì 3 dicembre 2008

Il menù del sabato....parte 2^!!!!

Ed eccomi alla seconda parte del menù......i secondi!

Ho deciso questa volta di saltare il primo perchè dopo gli stuzzichini "panosi", se avessimo mangiato anche la pasta saremmo arrivati stremati al dolce.....rischiando di non gustarlo come invece meritava.....va bene mangiare, ma non ci ingozziamo proprio fino a stare male!
Vi dicevo che uno dei secondi l"ho "rubato" ad una grande.....e chi se non Lory???

E' il suo......

ARROSTO RIPIENO DI CASTANGE E PRUGNE CON SALSA AL BAROLO SPEZIATA


Io 'ho fatto tale e quale al suo, non ho cambiato una virgola....solo che io l'ho cotto "normale" e non "a bassa temperatura"! E' un tipo di cottura che ho sperimentato solo una volta e direi anche con discreto successo ma mi faceva un pochino paura sperimentarlo nuovamente per una cena con tanti ospiti....e poi avevo bisogno del forno per altre preparazioni (la scusa....)! Scusa Lory....ma ti assicuro che era buono ugualmente....la prossima volta lo provo in "Original-version"!
Vi riporto pari pari la sua ricetta (con le mie annotazioni in rosso):

1 arrosto di vitello nn troppo magro
200 gr di castagne bollite
150 gr di prugne secche
100 gr di speck
50 gr di lardo + 50 per bardare un pò l'esterno
la mollica di un panino integrale bagnato nel latte
rosmarino
sale
olio etxra

PER LA SALSA

1 bottiglia di barolo da 750 ml
1/2 lt di brodo di carne
Bacche di ginepro
1 stecca di cannella
1 noce del ripieno dell'arrosto

Aprite la carne a portafoglio e dategli una leggera battuta, Preprate il ripieno con le castagne,le prugne,il panino,lo speck ed infine il lardo (io ho tritato tutto un pochino con la mezzaluna per dargli un aspetto più compatto) , aggiungete il rosmarino salate e con il ripieno farcite l'arrosto. Con il resto del lardo bardate l'esterno (ho legato l'arrosto con elastici da cucina che io trovo comodissimi, con lo spago proprio non ci so fare). Accendete il forno mettendo dentro anche il piatto(vassoio pentola ecc..ecc..) che userete per cuocere la carne,in una padella mettete dell'olio portatelo a calore molto elevato facendo attenzione al punto fumo, fate rosolare sempre a fiamma molto alta l'arrosto sino a quando tutto nn sarà bene dorato, mettete in forno a 80 ° per 4/5 ore (nel mio caso 180° per 1 ora e tre quarti). Nella stessa padella versate il vino e deglassate, aggiungete le spezie e riducete della metà, a questo punto stemperate la noce di pieno e versate il brodo, riducete ulteriormente sino ad ottenere una salsa scura con la consistenza del caramello, passate al cinese,t ogliete la stecca di cannella lasciando le bacche. Servite l'arrosto con la salsa bollente.

Se lo sono letteralemte divorati....il ripieno ha un sapore buonissimo che con il sapore speziato della salsa diventa celestiale!

Grazie Lory!!!

***************

Il secondo è un piatto molto più semplice e banale ma che è stato ugualmente spazzolato......

SPEZZATINO DI VITELLO CON PISELLI



Per 10 persone:
1,4 kg di bocconcini di vitello
500/600 gr di piselli surgelati (o freschi, come preferite)
1 grossa cipolla
farina
brodo di carne
3 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro
vino bianco
olio evo
sale e pepe

Ho affettato la cipolla e l'ho messa a soffriggere in una pentola molto capiente con qualche cucchaio di olio (saranno stati 5....non ricordo). Intanto ho infarinato leggermente i bocconcini, quindi li ho uniti al soffritto, ho fatto rosolare per bene, quindi ho sfumato con un abbondante bicchiere di vino bianco (se volete dargli più corpo potete usare del buon vino rosso). Ho fatto cuocere coperto per circa 30 minuti, quindi ho aggiunto i piselli, mescolato bene e allungato con un paio di mestoli di brodo in cui avevo già stemperato il concentrato di pomodoro. Rimesso il coperchio e fatto cuocere per un'altra oretta abbondante. Verso fine cottura hop salato e pepato. A questo punto ho tolto il coperchio e fatto andare a fiamma allegra per qualche minuto per far addensare bene il sugo.

Buono!!!

E per concludere ho fatto il.....


ROSTI DI PATATE

(chiedo scusa per la foto che non è bellissima, ma quando l'ho tagliato a fette si è un pochino rotto....mi sono dimenticata di fotografarlo prima!)

La ricetta l'ho presa sul numero di novembre del Gambero Rosso ed è di Annalisa Barbagli.

Ingredienti per 4 persone (io ho raddoppiato le dosi.....di più sarebbe stato ingestibile)
800 gr circa di patate a pasta gialla
1 cipolla
2 cucchiai d'olio evo
30 gr di burro
sale e pepe

Il giorno precedente lessate le patate con la buccia in acqua inizialmente fredda scolandole quando non sono ancora totalmente cotte (devono rimanere un pò consistenti).
Fatele raffreddare e passatele in frigorifero.
Al momento di preparare il rosti, pelate le patate e passatele su una grattugia a fori frossi ottenendo delle listarelle. Tritate la cipolla. Scaldate olio e burro in una padella antiaderente a fondo pesante, unite le cipolle e fate soffriggere. Unite le patate, salate, pepate e mescolate facendole ben insaporire nel condimento, quindi schiacciatele con il dorso di un cucchiaio formando un tortino compatto.
Mantenete la fiamma a metà altezza e fate cuocere per una decina di minuti smuovendo ogni tanto la padella. Occorreranno una decina di minuti prima che si formi una crosticina dorata e croccante; a questo punto fate scivolare delicatamente il rosti su un piatto, copritelo con la padella quindi afferrate saldamente piatto e padella e capovolgete il tutto con un gesto rapido. Fate dorare nello stesso modo anche questo lato e servite.
Mancano solo i dolci......preparatevi!!!!!!

9 curiosoni:

manu e silvia ha detto...

due super ricette!! l'arrosto ci piace una cifra!! con prigne e castage dobbbiamo proprio provarlo, e poi con la salsina al barolo..
Anceh lo spezzatino ed il rostì nn sono per niente male!!
bacioni

Claudia ha detto...

Roxyyyyy hai cacciato fuori 3 ricette una meglio de n'altra!l'arrosto con quella salsetta deve esse il massimo! ma anche lo spezzatino.. e le patate fatte così.. :-p

petunia ha detto...

con queste 3 ricette ce da leccarsi i baffi....... ma l'arrosto con quella salsina mi fa una golaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!.
finchè non lo provo non ci dormo la notte... x cui devo farlo.
ciaooo

Camomilla ha detto...

Roxy sono davvero sbalordita, hai preparato un menu invitantissimo! Anch'io oggi ho postato qualcosa al Barolo, il mio era un brasato... mi segno la ricetta dell'arrosto perchè è troppo bella!
Bacioni

Jelly ha detto...

Mhhh...niente primo, ma un trionfo di secondi!
Io non sono un'amante della carne, ma ad un arrosto così non si può proprio dire di no!

CoCò ha detto...

Stavo aspettando questo post, l'arrosto ripieno è succulento, quando mi inviti a cena?

Simo ha detto...

Urca ma che cenetta stratosferica!
Complimentissimi, uno più buono dell'altro....................

Rossa di Sera ha detto...

Bella cenetta, sissì! .. Magari mi invitasse qualcuno a deliziarmi di queste bontà!..

Bravissima!

Daniela ha detto...

Quando mi inviti per un sabato a casa tua?
baci