Cucina, musica, viaggi e decoupage...

lunedì 19 gennaio 2009

Filetti di cernia patriottici con focaccia croccante

Personalmente non vado matta per i filetti di pesce da cuocere già sfilettati...non so neanch'io esattamente per quale motivo....comunque sta di fatto che preferisco sempre cucinare il pesce intero e poi sfilettarlo nel piatto!
Questo piatto però devo dire che mi è piaciuto davvero moltissimo....molto molto semplice da preparare, veloce, gustosissimo e tutto sommato leggero....cosa chiedere di più?
Il nome me lo ha ispirato ovviamente il colore dei tre ingredienti.....banale eh?!?

Per due persone:

tre filetti di cernia o filetto di pesce che più preferite
qualche pomodorino
un mazzetto di rucola
vino bianco
sale e pepe
olio evo

Ho lavato e tagliato a pezzi i pomodorini. Ho messo a scaldare un paio di cucchiai di olio in un tegame capiente, quindi ho aggiunto i pomodorini, fatto insaporire, quindi sfumato con un pochino di vino bianco.
Ho fatto cuocere per una quindicina di minuti, ho salato e pepato quindi ho aggiunto i filetti di pesce tagliati ognuno in tre pezzie. Ho fatto cuocere il pesce per circa 15 minuti girandolo da tutti e due i lati. Ho regolato di sale, ancora una grattatina di pepe ed ho servito caldo depositando i filetti su un letto di rucola ben lavata e sgocciolata e cospargendoli con i pomodorini.


Abbiamo gustato questi filetti con fettine di focaccia.

La ricetta l'ho trovata dal Cavoletto ed è la Focaccia classica di Giorgio Locatelli

Non è venuta bella come quella di Sigrid però era buona.....essendo praticamente senza impasto è anche poco faticosa....l'unica fatica è quella di attende la lievitazione!


La Focaccia Classica di Giorgio Locatelli

per l’impasto
farina manitoba 250g
farina 00 250g
lievito di birra fresco 15g
acqua a 20°C 225g
olio d’oliva extravergine 2 cucchiai
sale 10g

per la salamoia
acqua a 20°C 65g
olio d’oliva extravergine 65g
sale 25g

Mescolare tutti gli ingredienti della salamoia e farli emulsionare, con una forchetta per esempio, fino a ottenere un liquido cremoso e omogeneo, di un colore verdolino.
In una ciotola capiente, mescolare le farine e il sale, versare al centro l’olio e il lievito sciolto nell’acqua, mescolare bene il tutto con un cucchiaio, poi ungere la superficie dell’impasto (senza averlo impastato) con poco olio e lasciar riposare, coprendo la ciotola con un panno, per 10 minuti.
Ungere poi una teglia da forno (l’ho rivestita con della carta da forno prima :-), riversarci l’impasto (che fra parentesi rimane molto soffice), ungere di nuovo leggermente la superficie e lasciar riposare per 10 minuti. Poi, usando il matarello, partendo dal centro, stendere leggermente la focaccia, una volta verso il basso, e una volta (sempre partendo dal centro) verso l’alto, senza premere troppo, delicatamente insomma, in modo da non rompere le bolle d’aria che si stanno formando all’interno.
Lasciar riposare per 20 minuti.
A questo punto, con la punta delle dita, formare tanti bucchetti sulla superficie dell’impasto, rimescolare la salamoia e versarla tutta sulla focaccia, riempiendo tutti i buchetti formati prima. Lasciar riposare di nuovo per 20 minuti.Infine, volendo, si può aggiungere un po’ di rosmarino o di olive (io non ci ho messo nulla) e infornare il tutto a forno già caldo a 220°C, lasciando cuocere per 25-30 minuti o finché la focaccia non sia dorata. Lasciar intiepidire su una griglia prima di servire.
Una bella cenetta completata con una buona bottiglia di vino bianco!

16 curiosoni:

Mary ha detto...

interessante questa ricettina la trovo delicata e raffinata , baci!

Roxy ha detto...

Grazie Mary....baci

Claudia ha detto...

Credo che questo sia il modo più semplice e gustoso per cucinare il pesce! ottima la focaccia!!!!

Roxy ha detto...

Claudia concordo! Baci

Simo ha detto...

Deliziosa cenetta!!!!!

CoCò ha detto...

Roxy ti dirò la focaccia di Locatelli son due volte che la faccio e mi viene divinamente soffice e gustosa come quella della foto di Sigrid solo che alle dosi di acqua dell'impasto ho dovuto apportare una modifica, lì parla di impasto morbido e invece impastandola non riuscivo neppure ad assorbire la farina, ho aggiunto circa altri 100 ml di acqua e ti dico mi viene da dio.

Roxy ha detto...

Grazie Simo!

Cocò credo proprio che il problema sia proprio quello....grazie della dritta: riprovo apportando al tua variante! Baci

Jelly ha detto...

In questo periodo di dieta e depurazione, questo pesce mi sembra l'ideale!
Sul mio blog ho lanciato una nuova iniziativa. Se ti va, vieni a dare un'occhiata!

Roxy ha detto...

Jelly arrivo!!!!!

Mirtilla ha detto...

ottima ricetta, intrigante anche il letto di rucola,che invade il dolce gusto della cernia :)

Roxy ha detto...

Mirtilla in effetti è stato un bell'abbinamento! Baci

Dolcetto ha detto...

Deliziosi e leggeri proprio come piacciono a me, e la focaccia...mmm!!

Roxy ha detto...

Dolcetto la focaccia poteva venire decisamente meglio! Baci

Dolcienonsolo ha detto...

da provare, da provare...

i dolci di laura ha detto...

che bontà! molto gustoso il pesce così! :)

FairySkull ha detto...

Una ricetta ideale per una bella cenetta !! Baci Lisa