Cucina, musica, viaggi e decoupage...

lunedì 26 settembre 2011

Cosce di anatra all'arancia con quenelle di patate

Per la ricetta di oggi ho voluto sperimentare la cottura a bassa temperatura, una tecnica che mi ha sempre incuriosita molto ed ho preciso di optare per delle cosce d'anatra. Il risultato, devo essere sincera, non mi ha soddisfatta al 100% in quanto  la carne non è risultata così tenera come avrei sperato: vi indico di seguito il procedimento che ho adottato....mi affido a chi di voi se ne intende di questo tipo di cottura per capire dove posso aver sbagliato!
Comunque il sapore era eccezionale (ho fatto un mix tra varie ricette lette in giro tra internet e riviste)......bassa temperatura o no....vi consiglio di provare queste....

COSCE DI ANATRA ALL'ARANCIA CON QUENELLE DI PATATE


Ingredienti per 2 persone:
2 cosce d'anatra (per una presentazione più carina ho preferito disossarle...cha fatica....la prossima volta opto per il petto)
3 arance
sale e pepe
1 bicchierino di Grand Marnier ( altro liquore all'arancia)

Per le quenelle:
2 patate di medie dimensioni
olio evo qb
latte qb
sale

Incidete la pelle delle coscie creando una sorta di griglia e fatele rosolare 5 minuti (dalla parte della pelle) in una padella ben calda a fuoco alto e senza nessun tipo di condimento. Giratele e fatele rosolare anche dalla parte della carne per 4/5 minuti. Quindi rigiratele, salate e pepate.
Sistematele (con la pelle verso l'alto) in una teglia che avrete fatto scaldare in forno e infornate a 80° per un'ora.
Nel frattempo preparate la salsa.
Scolate il grasso in eccesso dalla padella dove avete fate rosolare la carne e deglassate con il succo di due arance ed il bicchierino di liquore. Fate restringere di circa la metà.
Tagliate a julienne la buccia dell'ultima arancia (pelandola con un pelapatate o un coltellino molto affilato) e fatela sbollentare una decina di minuti e dalla polpa ricavatene gli spicchi a vivo.
Quando la carne è pronta trasferitela in un foglio di alluminio e lasciatela riposare una ventina di minuti. Versate i succhi che sono fuoriusciti  dalla carne nella salsa preparata, aggiungete anche le scorze dell'arancia, pepate a piacere e scaldate bene il tutto.

Per le quenelle:
fate cuocere le patate sbucciate, tagliate a cubi e lavate in acqua leggermente salata. Scolatele e passatele allo schiacciapatate. Aggiungete un goccio di olio e latte quanto basta a trasformarlo in una crema morbida ma ancora soda.


Impiattate tagliando a fettine non troppo sottili la carne e sistematele al centro del piatto che avrete nappato con parte della salsa, tre quenelle a testa, le fettine di arancia e completate con il resto della salsa e delle scorzette.

Il sapore complessivo del piatto è davvero eccezionale....devo solo riuscire a risolvere il problemino della carne non proprio tenera.
Dove ho sbagliato? Troppo breve la cottura? oppure eccessiva? E' sbagliata la temperatura? Aiutatemi voi!!!

Con questo piatto ricco vi consiglio di gustare questa  fantastica birra


Per saperne di più, visitate il sito di Atmosfera Italiana....troverete tante altre birre (tutte da provare), tante prelibatezze per le vostre tavole, oggettistica per la vostra casa e non solo.....
Alla prossima!!!!

22 curiosoni:

Mary ha detto...

Perfetto e gustosa!

Deborah ha detto...

Wow Roxi...l'aspetto è magnifico e sicuramente il gusto non è da meno...magari il fatto che non fosse morbida come ti aspettavi dipende dalla carne e non dalla cottura ;-) Un bacio e aspetto l'invito a pranzo :-D

carla ha detto...

sei stata bravissima a disossarle!!!
wow non ne sarei capace!
la ricetta e' squisitissima!!
ciao carla

Claudia ha detto...

Non so che consigliarti.. non conosco questa tecnica.. e non ho mai cucinato la carne di anatra!!! però a vederla sembra buona.. baci e buon lunedì :-)

Greta ha detto...

L'aspetto è fantastico Roxi, fa venire fame, fporse avresti dovuto coprirla, o fare dei simil cartocci, magari con la carta fata per mantenere succhi e unidità all'interno :)

Vanessa ha detto...

Davvero un'ottima ricettina!...un piatto raffinato! ^_^

meggY ha detto...

Ecco, tra tutti i miei piatti di carne manca proprio l’anatra all’arancia, una preparazione che adoro e che mi incuriosisce molto fare, anche se non ho ancora provato.
Interessante anche la cottura a bassa temperatura, altra tecnica che mi manca, l'unico consiglio che ti posso dare è di provare con un altro taglio o qualità di carne, non credo dipenda dalla cottura!
Brava!
Ciao e buona settimana ^^

lucy ha detto...

adoro l'anatra e trovo questo abbinamento con l'arancia perfetto!

Stefania ha detto...

mi piace l'abbinamento di queste carni con arancia e o limone, ma mi sono limitata sempre a pollo o tacchino. Voglio provare comunque anche il tuo procedimento. Un bacione carissima e buona serata

Roxy ha detto...

Ragazze grazie a tutte per i complimenti e per le dritte sulla cottura...siete sempre preziosissime!!!!

i5mondi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
i5mondi ha detto...

aspetta, non ho capito bene la carne l'hai fatta cuocere nella teglia a 80°
senza niente, cioè niente copertura?
Io sapevo che bisognava far cuocere la carne dentro un sacco tipo sottovuoto e poi farla grigliare,insomma il procedimento che tu hai fatto all'inizio bisognava farlo alla fine! ed il tempo era molto molto superiore intorno alle 4-5 ore.
Quamdo ci saranno le arance buone, farò e posterò la mia anatra all'arancia con le anatre ruspanti del pollaio e con una cottura normale mi ci vogliono quasi 2 ore!
forse vale la pena riprovare?

Loredana ha detto...

Ciao Rooxi, anche io in questi giorni sfogliavo riviste con ricette dell'anatra, questo tuo mix mi sembra molto ben riuscito...sulla cottura non so aiutarti, aspetterò le tue successive sperimentazioni!
buona giornata loredana

briscola ha detto...

Veramente una ricetta squisita

Stefania ha detto...

Magnifica ricetta, ciao

Anastasia ha detto...

Cara Roxy non ho ancora mai sperimentato una cottura a bassa temperatura, anche se mi incurioscisce molto ne ho sentito parlare anche io (e degustato a identità golose!) da Moreno Cedroni, ma credo che abbia ragione i 5mondi. Di solito con questa ricetta invece dell'anatra opto per la faraona, proprio perchè ha carni più tenere e cuoce prima (non so se ti può servire ma ti lascio il link della mia versione: http://anastasiagrimaldi.blogspot.com/2010/04/la-mia-egyptian-queen-faraona.html)
Con la faraona e una cottura in tegame tradizionale io la lascio cuocere 1 ora/ora e mezza a seconda della quantità. I tempi con l'anatra sarebbero da raddoppiare, per cui a bassa temperatura credo si allunghino ulteriormente! Spero di non averti confuso ancora di più le idee! Intanto ti lsacio un mega abbraccio e buona serata! ^_^ Any

Roxy ha detto...

Grazie a tutte!!!

Anastasia grazie mille cara!!!! Vengo subito a leggere da te! baci

Max ha detto...

Ricetta spettacolare...complimenti per il blog...ti seguo...ciao.

max - la piccola casa ha detto...

ricetta davvero gustosa, e anche se faticoso continua ad usare la coscia secondo è molto più gustosa e meno stopposa del petto!

stefano ha detto...

Ciao,mi sentirei di consigliarti una cottura di almeno 2 ore,comunque puoi semplicemente ogni tanto infilzare le cosce con uno stecchino e quando sono diventate tenere,spegni il forno e le fai raffredare senza subire sbalzi di temperatura,Ho giusto una 20 di cosce da cucinare nel ristorante e stavo dando un occhiata sul web per trovare qualche idea.Penso che proverò la bassa temperatura sottovuoto con sonda al cuore a 68 gradi
Buona cottura

ECONAUTI ha detto...

Hai cotto troppo la carne!
Va scottata per bene ma dentro deve essere rossa come il roast beef.
Nicola

ECONAUTI ha detto...

Hai cotto troppo la carne!
Va scottata per bene ma dentro deve essere rossa come il roast beef.
Nicola