Cucina, musica, viaggi e decoupage...

giovedì 24 aprile 2008

Pane...panini...pagnotte....

Quando niente quando troppo! Era da qualche mese che non facevo il pane a mano (l'ultimo è stato questo): d'altronde la macchina del pane non mi da i risultati sperati, quindi mi sono ributtata sulla panificazione manuale. Anche questo pane arriva da Sale&Pepe di maggio'08: vi avevo detto che c'erano tante ricettine che avrei provato.....e così rieccomi!

PANINI MILLEFORME

Preparare la pasta. Impastate 200 gr di farina con 120 gr di acqua in cui avrete sciolto 20 gr di lievito di birra; lasciate lievitare la pasta per un'ora, poi mettetela nell'impastatrice con le fruste a gancio (io non ho l'impastatric quindi mi sono fatta tutto a mano) unite 300 gr di farina, 25 gr di burro, un dl di latte, 3/4 cucchiai di acqua, un tuorlo, 10 gr di zucchero e 10 gr di sale. Lavorate fino ad ottenere una pasta compatta che farete lievitare per un'altra ora (io a mano ho lavorato per 20 minuti abbondanti).

Soffici trifogli. Dividete la pasta lievitata in 3 parti. Ricavate da una parte (tenete coperte le altre) tante palline della dimensione di una piccola prugna; disponetele su una larga placca imburrata (io ho rivestito di carta forno), avvicinandole a tre a tre e facendole leggermente aderire. Copritele con un canovaccio e tenetele in attesa in luogo tiepido.

Nastri annodati. Dividete a pezzetti un'altra parte di pasta lievitata e arrotolateli sulla spianatoia infarinata formando dei bastoncini lunghi 25/30 cm; annodateli come nastri, senza stringere troppo, e sistemate anche questi sulla placca.

Cornetti. Mescolate all'ultima porzione di pasta una manciata di olive tritate, spianatela allo spessore di circa un cm, ritagliate dei triangoli isosceli e arrotolateli alla base, arcuandoli leggermente. Sistemateli sulla placca.

Spennellate i panini con un tuorlo e cospargete i trifogli con semi di papavero e i nodi con grani di sale (io ho usato fleur de sal). Infornate a 175° per 15-20 minuti.

La cottura dipende dalle dimensioni e dal forno: i miei erano piuttosto cicciotti e si sono cotti in 25 minuti, se li fate più piccoli regolatevi.....devono essere belli gonfi e dorati in superficie!

PAGNOTTA A SCACCHI

Preparare la pasta. Impastate in una ciotola 50 gr di farina per pane con 20 gr di lievito di birra sciolto in 3 cucchiai di acqua tiepida; coprite e lasciate riposare per almeno mezz'ra. Mettete il
panetto lievitato in una ciotola più capiente, spezzettatelo e aggiungete altri
450 gr di farina mescolata con un cucchiaino di sale e 2 dl di acqua
tiepida.

Impastare e tirare. Incominciate a impastare con le mani finchè si sarà formata una massa grumosa; trasferite l'impasto sulla spianatoia infarinata e continuate a
lavorarlo voltandolo e rivoltandolo (se necessario unite ancora poca acqua). Con
movimenti opposti delle mani tiratelo a più riprese finchè comincerà a
lacerarsi.

Torcere e sbattere. Ripiegate la pasta e torcetela leggermente; continuate a tirare, ripiegare e torcere per una decina di minuti. Per stimolare il glutine e ottenere una
cottura uniforme ogni tanto sollevatela e sbattetela: alla fine dovrà diventare
liscia e compatta.

La pagnotta. Far lievitare la pasta per un'ora, finchè premendovi sopra un dito il segno
scomparirà lentamente. Formate la pagnotta, mettetela in una teglia cosparsa di
semolino e lasciatela lievitare ancora un'ora.

Spolverizzatela di farina e incidetela "a grata" con una lametta. Fatela
riposare 10 minuti, poi infornatela a 220° per circa 40 minuti.

I panini sono buonissimi, profumati e morbidi, poi mangiati appena intiepidiscono sono eccezionali. La pagnotta non l'ho ancora assaggiata....stasera testo e poi vi saprò dire!

Con questo post vi saluto e vi auguro di trascorre 3 giorni pieni di emozioni! I miei li passerò a imbiancare la taverna di casa , quindi non saranno nè riposanti nè rilassanti ma sicuramente pieni di soddisfazioni (volete mettere le soddisfazioni che da fare tutto da soli!!!!!). Alla prossima settimana!

Aggiornamento: l'assaggio della pagnotta non mi ha fatto proprio andare in visibilio.....è risultato un pane molto compatto anche se il sapore era comunque buono! Probabilmente (come dicevano sulla rivista) mi si è formata la crosta troppo rapidamente perchè la temperatura del forno era troppo alta e la mollica interna non è riuscita a gonfiarsi a dovere! Comunque ce lo siamo mangiato tutto ugualmente!

9 curiosoni:

NUVOLETTA ha detto...

Che belle pagnocche mi viene fame!

dolcienonsolo ha detto...

li avevo adocchiati anch'io...mi hai battuta!

nino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nino ha detto...

Ciao ROXY,
bene bene, si panifica alla
grande, belle stè pagnuttelle.
Ciao
Nino.
PS. l'eliminator, sono io

Arietta ha detto...

ma che bontà!! tocca comprare sale & pepe.....o abbonarsi!! :)

NIGHTFAIRY ha detto...

Che trionfo di pane, bravissima!

Aiuolik ha detto...

Bravissima! Se questi sono i risultati dovresti panificare più spesso :-)

Roxy ha detto...

Grazie a tutti per la visita e i commenti! Un bacio!

Mammazan ha detto...

Ciao
Vedo che anche a te piace preparare il pane manualmente!!!!
Belle le forme che hai dato.
Mi hai dato una bella idea.
Ciao
Grazia