Cucina, musica, viaggi e decoupage...

martedì 30 ottobre 2012

La Calabria nel piatto.....

Sembrerà strano....ma da quando sono disoccupata ho meno tempo di quando ero ancora lavoratrice....ma sto sistemando cose in casa e fuori che prima non avevo il tempo di fare.....e quante ce ne sono da fare!!!! Fatto sta che ho trascurato moltissimo il mio blog....e mi manca girovagare anche nei vostri......ma piano piano tornerò alla normalità!!!
Il post di oggi è un medley di ricette calabresi...alcune inedite altre già pubblicate.....e tutto questo per partecipare alla penultima tappa del tour gastronomico di Trattoria MuVara....e sì....siamo già alla lettera V di Vibo Valentia.....e dalla prossima settimana toccherà a me chiudere con  la Z di Zocca!!!!
 
Veniamo alle ricette che il tempo è tiranno....
 
VERDURE GRIGLIATE AL SALMORIGLIO
 
 
Ingredienti:
2 melanzane
2 peperoni rossi
2 grosse zucchine
2 grosse cipolle di Tropea
sale fino

Per il salmoriglio (io l'ho fatto un pò a modo mio):
6 cucchiai di olio evo
3 cucchiai di succo di limone
2 spicchi d'aglio
origano qb
prezzemolo qb
sale e pepe qb
Preparate il salmoriglio, emulsionando in una ciotola tutti gli ingredienti ad eccezione dell'aglio. Alla fine aggiungete anche l'aglio sbucciato e tagliato in 4 parti in modo che possa essere eliminato facilmente. Coprite con pellicola e fate riposare in frigo intanto che preparate le verdure.

 
Lavate i peperoni e fateli abbrustolire in forno su una teglia rivestita di carta forno a 200° per 30 minuti circa, girandoli spessissimo in modo che cuociano uniformemente da tutti i lati (sono pronti quando risulteranno appassiti).
Toglieteli dal forno e metteteli a riposare in un sacchetto per alimenti per 30 minuti, poi spellateli e tagliateli a losanghe piuttosto larghe.
Tagliate le melanzate a fette spesse circa 1 cm, posizionatele in uno scolapasta e cospargetele di sale fino. Lasciatele spurgare per 1/2 ora, quindi sciacquatele abbondantemente sotto il getto dell'acqua corrente e tamponatele con carta assorbente.
Nel frattempo che le melanzane spurgano preparate le zucchine: lavatele bene, spuntate e tagliatele a rondelle spesse, quindi grigliatele su una griglia di ghisa rovente e a fiamma alta girandole solo una volta.
Fate lo stesso con le melanzane.
Tagliate in due le cipolle e tagliatele a rondelle non troppo sottili, mettetele in una ciotola capiente e conditele con 1 cucchiaio di olio evo, mescolate bene. Rovesciatele sulla griglia rovente e fatele cuocere muovendole spesse in modo che cuociano uniformemente senza bruciare.
Sistemate le verdure in un piatto da portata e irroratele uniformente con il salmoriglio (se volete potete già eliminare l'aglio). Fate riposare in frigo fino al momento di servire.
 
CUZZUPE
 
 

Ingredienti per 4 cuzzupe grandi oppure 6/8 più piccole:
3 uova
5 cucchiai di olio d'oliva (io ho utilizzato olio di riso)
200 gr di zucchero
50 gr di latte
la scorza di mezzo limone
500 gr di farina
1,5 bustine di lievito per dolci
farina per la spianatoia qb
Io ho aggiunto: 1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Per completare:
1 uovo
1 cucchiaio di latte
zucchero semolato
anissini (confettini colorati)
In una ciotola capiente montare le uova intere con lo zucchero fino a che diventano gonfie e spumose. Aggiungere la scorza di limone e la vaniglia e sempre montando unire il latte e l'olio. Setacciare bene la farina con il lievito e unirli delicatamente al composto di uova utilizzando una spatola o una frusta a mano.
Spolverare bene la spianatoia con la farina e rovesciarci il composto. Lavoratelo delicatamente aggiungendo poca farina per volta fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo che non attacca alle mani.
Dividete l'impasto in 4 o 6 pezzi a seconda della dimensione che volete ottenere e formate delle pagnottelle leggermente schiacciate. Sistematele su una placca rivestita di carta fa forno, sbattete l'uovo con il latte e spennellate per bene la superficie dei dolci. Spolverate con lo zucchero semolato e completate con gli anissini. Infornate a 170/180° per 20/25 minuti o finchè risulteranno cotti ( la superficie deve risultare non eccessivamente dorata). Fate raffreddare su una gratella.
CROSTOLI
tipici di Natale
 
 
Ingredienti per una vagonata di crostoli:
1 kg di farina di grano duro
2 bustine di lievito di birra disidratato
2 uova
4 pizzichi di sale
acqua qb
 
olio evo per friggere
 
In una capiente ciotola setacciate la farina ed il lievito, quindi unite le due uova, il sale e cominciate ad amalgamare usando una forchetta e unendo a mano a mano tanta acqua quanto serve ad ottenere un impasto molto molto morbido ed appiccicoso (per intenderci, dovrà somigliare più ad una pastella che ad un impasto per pane). Coprite e fate lievitare in un luogo tiepido per un paio d'ore.
Riprendete l'impasto e con le mani sempre molto unte di olio (altrimenti sarebbe impossibile maneggiare la pasta perchè si attaccherebbe alle mani) prelevate una parte di impasto, formate delle ciambelline (ma anche no....la forma è casuale) e tuffatele in abbondante olio ben caldo fino a doratura. Scolateli su carta assorbente e serviteli possibilmente caldi (ma vi assicuro che anche freddi sono strepitosi).
Ora avete due possibilità di consumo: potete, ancora caldi, tuffarli in abbondante zucchero semolato e avrete dellle frittelle dolci da urlo....oppure consumarli così al naturale accompagnando salumi preferibilmente calabresi (soppressata, salsiccia stagionata, capocollo, prosciutto crudo), formaggi e sott'oli.
 
POMODORI SECCHI SOTT'OLIO
 
 
Ingredienti per 4 vasetti medi:
500 gr di pomodori secchi
2 litri di acqua
1 litro di aceto bianco
basilico
timo
origano fresco
aglio
peperoncino
olio evo
 
Portate a bollore l'acqua con l'aceto e fateci sbollentare per 5 minuti i pomodori che avrete prima sciacquato sotto il getto dell'acqua. Scolateli e disponeteli ordinatamente sopra un canovaccio pulito, copriteli con un altro canovaccio e fateli asciugare per tutta la notte (o comunque per 8/10 ore perchè se rimane umidità si formerà della muffa durante la conservazione).
Una volta perfettamente asciutti cominciate a stratificarli nei vasetti precedentemente sterilizzati e alternandoli con le erbe aromatiche (anch'esse lavate e fatte asciugare perfettamente), il peperoncino e l'aglio a pezzetti, pressando bene per lasciare meno aria possibile. Colmate con l'olio, chiudete i vasetti con i coperchi anch'essi sterilizzati e fate riposare in un luogo fresco e buio per almeno  due settimane prima di consumarli.
 
Con queste ricette  partecipo all' Abbecedario Culinario dedicato
alla lettera V di Vibo Valentia
organizzato da Trattoria MuVara
e ospitato per questa lettera da Saporidivini
 
 
 
Alla prossima e....jambo jambo!!!!

8 curiosoni:

Claudia ha detto...

Pensa a sistemare tutto ciò che hai da fare.. noi staremo sempr qui e t'aspettiamo!!! Ottime tutte le ricette proposte.. baci baci

Stefania ha detto...

ti capisco, alla fin fine ci rigiriamo attorno e troviamo mille milioni di cose da sistemare!! un abbraccio e complimenti per tutte le belle ricette che hai elencato

Luca and Sabrina ha detto...

Roxy, che sfilata di ricette, hai fatto anche i crostoli e la tua ricetta ci è già preziosa perchè li vogliamo provare a fare anche noi. I pomodorini secchi ci sono stati regalati da una famiglia calabrese e li troviamo di un buono unico e le cuzzupe invece non abbiamo mai avuto occasione di assaggiarle. Grazie per tutto questo ben di Dio. La prossima volta saremo noi a regalarti qualche ricetta dell'Emilia Romagna, la nostra regione, considerando che io sono romagnola e Luca emiliano.
UN bacione da Sabrina&Luca

Gata da Plar - Mony ha detto...

che sfilata di piatti ragazza!!!! ^____^

tra un pò ti coprirò anch'io di ricettine emiliane eh??? che pure io sono di quelle parti... anche se vivo nelle Marche da tanto di quel tempo che ormai mi considero ufficialmente adottata :DDDD

Baci!

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

ottime proposte,una piu' golosa dell'altra..a presto:)

Aiuolik ha detto...

Ciao vedo che sei passata a fare un giro in Calabria! E brava Roxy :-) Quindi immagino che non ci sia bisogno di ricordarti che domani spetta a te fare gli onori di casa in Emilia Romagna.

Ti aspetto!
Aiuolik

sississima ha detto...

sto per svenire, a quest'ora leggo tutte queste ricette sfiziose!! Un abbraccio SILVIA

Aiuolik ha detto...

V come ViVa l'Abbecedario!!! Ecco Vibo Valentia in tutto il suo splendore: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/10/v-come-vibo-valentia.html.
Grazie per aver partecipato e ora tutto a Zocca per il gran finale....ospitati da te :-)